IL PIANO PAESAGGISTICO DELLA REGIONE ABRUZZO

0
420
Il nuovo “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio”, Dlgs. n. 42 del 22.01.2004, prevede l’obbligo per le Regioni che hanno già il P.R.P. vigente, di verificarlo ed adeguarlo alle nuove indicazioni dettate dallo stesso decreto. La principale novità introdotta dal Codice, è che il Piano viene esteso all’intero territorio regionale, ed ha un contenuto descrittivo, prescrittivo e propositivo.
Con protocollo d’intesa tra la Regione e le quattro Province, approvato dalla Giunta Regionale con Delibera n. 297 del 30 aprile 2004 si è costituito un “gruppo di progettazione” composto dai rappresentanti della Regione e delle Province insieme alla società esterna Ecosfera srl aggiudicataria della gara europea appositamente svolta.
Il Piano Paesaggistico Regionale è lo strumento di pianificazione paesaggistica attraverso cui la Regione definisce gli indirizzi e i criteri relativi alla tutela, alla pianificazione, al recupero e alla valorizzazione del paesaggio e ai relativi interventi di gestione.
Sulla base delle caratteristiche morfologiche, ambientali e storico-culturali e in riferimento al livello di rilevanza e integrità dei valori paesaggistici, il Piano ripartisce il territorio in ambiti omogenei, a partire da quelli di elevato pregio paesaggistico fino a quelli compromessi o degradati.
A ogni ambito territoriale qualora se ne ravveda l’opportunità, vengono attribuiti corrispondenti obiettivi di qualità paesaggistica, coerentemente con i principi e le linee guida stabiliti e sottoscritti dalle Regioni nella Convenzione Europea del Paesaggio. A tali obiettivi sono associate varie tipologie normative.
Lo schema seguente indica l’impostazione del nuovo Piano Paesaggistico Regionale:

Download (PDF, 2.4MB)

 

https://www.regione.abruzzo.it/content/piano-regionale-paesistico-prp

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here