Save energy, use Garamond. #Risparmiare inchiostro della #stampante

0
113

Come risparmiare inchiostro per la stampante, utilizzando il giusto font.

Sono stati confrontati una selezione dei caratteri più comunemente usati, il carattere risultato più economico è il Garamond.

Una soluzione a costo zero per ridurre del 24%-30% i consumi di toner e cartucce.

Save energy, use Garamond

 

Raccomandazioni General Services Administration ( GSA )

Garamond, insieme a Times New Roman e Century Gothic , è stato identificato dalla GSA come un font “a basso consumo di toner”.

Il Garamond utilizza molto meno inchiostro rispetto a Times New Roman a una dimensione in punti simile, quindi passare a Garamond potrebbe essere un risparmio sui costi per le grandi organizzazioni che stampano un gran numero di documenti, specialmente se utilizzano stampanti a getto d’inchiostro .

http://www.doncio.navy.mil/ContentView.aspx?id=4462

Attenzione

Questa affermazione è stata criticata come un’errata interpretazione di come vengono effettivamente misurati i caratteri tipografici e quali metodi di stampa sono desiderabili. Monotype Garamond , la versione in bundle con Microsoft Windows, ha un design generalmente più piccolo a parità di dimensione nominale rispetto al Times New Roman e tratti piuttosto esili, che gli conferiscono un aspetto più elegante ma meno leggibile. Per rendere le lettere, soprattutto quelle minuscole, alte come in un’impostazione equivalente del Times New Roman, la dimensione del testo deve essere aumentata, controbilanciando eventuali risparmi sui costi.

Thomas Phinney, un esperto di caratteri digitali, ha osservato che l’effetto del semplice scambio di Garamond sarebbe una leggibilità compromessa: “qualsiasi di questi cambiamenti, il passaggio a un carattere che imposta più piccolo alla stessa dimensione in punti nominale, o in realtà la riduzione della dimensione in punti, o scegliere un carattere più sottile ridurrà la leggibilità del testo. Sembra una cattiva idea, poiché la percentuale di americani con problemi di vista sta salendo alle stelle”.

Il designer professionista di caratteri Jackson Cavanaugh ha commentato: “Se siamo interessati a ridurre gli sprechi, stampare meno, utilizzando meno carta, è ovviamente più efficiente”

 

La Storia 

In originale.

Studying ways to reduce paper and ink use for his school, a 14-year old teenager figured out that by switching from Times New Roman and other fonts to Garamond, organizations and businesses could save a ton of money on printer ink each year, CNNreports.

After collecting random handout samples from teachers and counting how often the most common characters were used in different typefaces, 14-year-old Suvir Mirchandani measured how much ink is used for each letter. “Next he enlarged the letters, printed them and cut them out on cardstock paper to weigh them to verify his findings. He did three trials for each letter, graphing the ink usage for each font,” the publication writes.

Following his research, he concluded that his school district could reduce ink consumption by 24% and save $21,000 each year.

Suvir published his findings in Journal for Emerging Investigators (JEI,) a publication founded by Harvard grad students in 2011 that offers means for middle school and high school students to showcase their work.

“We were so impressed. We really could really see the real-world application in Suvir’s paper,” Sarah Fankhauser, one of JEI’s founders said. JEI then challenged Suvir to apply his project to the federal government. After repeating his tests, the teenager found that switching to Garamond for all printing, the federal government could save almost 30%, or nearly $136 million each year. On top of that, an additional $234 million could be saved if state governments also switched fonts.

However, the government doesn’t seem that eager to change typefaces, even though it found Suvir’s work “remarkable.” Instead, the Government Printing Office will focus on printing fewer documents each year and using recycled paper.

via: 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here